Written by 6:00 am Persone, Ristorazione

OLTRE IL SALARIO E I BENEFIT

Un’intervista al CEO di Chipotle illumina la strada a chi, come l’azienda statunitense, sta navigando nelle acque turbolente mosse dalla pandemia. E la lezione è semplice: dovete capire i ragazzi che lavorano con voi!

Oggi ho letto una bellissima intervista a Brian Niccol, A.D. di Chipotle. Desidero riportarne alcuni concetti e citazioni, perchè inerenti al grande problema del fenomeno chiamato “Great Resignation” e ci fornisce la sua visione e le soluzioni che sta mettendo in piedi Chipotle.

L’intervistatore entra subito a gamba tesa sul tema centrale della discussione e chiede a Niccol come vede dal “suo scranno” tutte le difficoltà che attanagliano oggi il mondo della ristorazione (covid, clienti spaventati, difficoltà ad assumere e trattenere i dipendenti, aumento del prezzo delle materie prime) e come le sta gestendo. La risposta:

[…] l’approccio che abbiamo adottato è semplice: vogliamo prendere decisioni per le nostre persone e per la nostra azienda che siano coerenti con i nostri obiettivi e valori. Ho capito che è una cosa che funziona sia in tempi buoni che difficili. […] abbiamo fatto davvero affidamento sulla comunicazione chiara delle decisioni e sull’assicurarci che tali decisioni siano coerenti con la nostra cultura, che è davvero fondata su valori e scopo.

Link: https://time.com/6127415/brian-niccol-chipotle-ceo-interview/

La cultura forte di Chipotle è quella riassunta dal grande perchè “Coltivare un mondo migliore“, che significa procurarsi materie prime di qualità e che rispettano la piccola impresa e la manodopera, ma anche fare la cosa giusta con i collaboratori e i clienti.

Niccol prosegue poi raccontando come una pratica nata durante i lockdown, quella di fare delle maxi video call con tutti i gestori di ristoranti Chipotle in plenaria, sta andando ancora avanti, perchè ha portato un sacco di benefici all’azienda: sia per le idee nate dal feedback dei restaurant manager, sia per la comunicazione serrata delle decisioni prese fatta da Niccol a tutti questi collaboratori! Queste maxi riunioni virtuali si tengono oggi una volta al mese! Se controllate il numero di ristoranti che ha Chipotle rimarrete a bocca aperta!

Altra risposta interessante, che riporto per intero, riguarda la domanda specifica del giornalista, che chiede come Chipotle fidalizza i dipendenti:

Cerchiamo sempre di capire come possiamo garantire che stiamo sviluppando correttamente le nostre persone e ricompensandole adeguatamente, sia in termini di stipendio che di benefit. Una delle cose più importanti che trattiene le persone nella nostra azienda è la crescita stessa della nostra azienda. Puoi unirti alla nostra organizzazione come membro del team di ristorante e in breve tempo – due o tre anni – ti ritrovi come manager di un ristorante. Tra cinque o sette anni sarai leader di iù ristoranti, il che significa che stai supervisionando da sei a otto punti vendita. […] Uno dei nostri più grandi strumenti di fidelizzazione è quindi proprio il fatto che stiamo aprendo oltre 200 ristoranti all’anno! […] Forniamo anche benefit legati allo studio e alla salute. E più recentemente siamo stati molto trasparenti su come ci stiamo impegnando con le piccole fattorie di famiglia. Ciò rende le persone ancora più impegnate. E li rende orgogliosi degli ingredienti che serviamo. […] Facciamo anche questo esercizio: ogni trimestre – io e il mio staff – controlliamo come stanno le persone, da quelle che lavorano con me fino a quelle nei ristoranti. Gli chiediamo: “Quali sono le quattro cose su cui ti concentri per il business?“, “Quali sono le quattro cose su cui possiamo concentrarci assieme per il tuo sviluppo?“. È uno strumento potente, perché ti fa assumere la responsabilità di dire come vuoi crescere. Il tuo manager ha quindi la responsabilità di aiutarti a crescere e poi sei anche cristallino sulle tue responsabilità sulle prestazioni, perché penso che queste cose debbano andare di pari passo. Alla gente piace avere successo, vincere. A loro piace sapere che hanno raggiunto l’obiettivo. Ho scoperto che le persone sono davvero eccitate quando sanno di quali risultati sono responsabili. Possono vedere l’impatto che hanno su quei risultati. E poi discutono di come si stanno comportando per controllarli. È un esercizio potente!

Link: https://time.com/6127415/brian-niccol-chipotle-ceo-interview/

Consiglio di leggere tutta l’intervista, perchè è illuminante di come anche un super CEO sia oggi alle prese con problemi che riguardano tutto il settore; queste citazioni delle sue parole che ho riportato oggi mi colpiscono soprattutto perchè fanno ben capire come non siano sufficienti gli aumenti di stipendio e i benefit, che comunque ci vogliono, per trattenere le persone in azienda.

Si tratta più di un ecosistema che deve essere coerente, partendo dal grande perchè dell’azienda, arrivando a collaboratori, clienti e fornitori. Presto anche i manager nostrani capiranno che le ragazze e i ragazzi che oggi popolano le aziende sono attenti a questa coerenza e che quello che chiedono non sono solo belle parole, ma un mondo migliore e una vita migliore: proprio come li desideravano quelli prima di loro da giovani, senza essere riusciti a raggiungerli del tutto.

Mentre scrivevo questo articolo, ascoltavo:
(Visited 26 times, 1 visits today)
Tag: , , , , , , Last modified: Marzo 30, 2022
Close